Archivio | Linux

Tags: , ,

Linux Day 2012 – sabato 27 ottobre 2012

Pubblicato il 10 ottobre 2012 da Vincenzo

Nell’ambito della Giornata Nazionale di Linux e del Software Libero, promossa da ILS, il Linux User Group di Brescia organizza il suo sedicesimo Linux Day dedicandolo all’argomento “Il Software Libero nella Piccola e Media Impresa”.

La manifestazione avrà luogo Sabato 27 Ottobre 2012 presso il musil di Rodengo Saiano (sito in via del Commercio, 18 a Rodengo Saiano, accanto all’Outlet Franciacorta).

 

Linux e il software libero possono essere una grande risorsa per le aziende:
– sono gratuiti;
– sono liberamente distribuibili;
– rallentano l’obsolescenza dell’hardware (non necessitano di pc di ultima generazione);
– sono sicuri e stabili.

Venite a vedere anche voi cosa potrebbe fare Linux nella vostra azienda!

La giornata si articolerà in due momenti:

1. dalle 10 alle 12: sessione rivolta alle piccole e medie imprese del territorio, costituita da brevi talk che introdurranno soluzioni libere alle necessità tecnologiche delle aziende. Verranno presentati case study di realtà che utilizzano software libero quotidianamente e metodologie di sviluppo e problem solving che possono adattarsi a diverse casistiche, ecco il programma definitivo:
+ h.10,00 _ Introduzione (Luisa Ravelli, lugBS)
+ h.10,10 _ Soluzioni per il telelavoro, telefonia via internet (dott. comm. Marco Manenti)
+ h.10,30 _ Rilevazione presenze, gestione server e client (ing. Andrea Occhi, responsabile CED di Confartigianato Imprese Unione di Brescia)
+ h.10,50 _ Strumenti per la gestione dei progetti (Francesco Abeni, titolare presso Gibilogic)
+ h.11,10 _ Coffee Break
+ h.11,30 _ Moderne tecniche di programmazione e gestione progetti software (Alessandro Bonometti, consulente informatico)
+ h.11,50 _ Gestionali / ERP open source (Giorgio Pasini Ruffoni, titolare presso Open One Consulting)
Per ragioni organizzative e perché l’incontro mattutino è a numero chiuso, è necessaria l’iscrizione da effettuarsi mandando una e-mail all’indirizzo linuxday@lugbs.linux.it

2. dalle 14 alle 18: stand tematici nei quali chiedere informazioni e provare i software presentati (programmi per la produttività, soluzioni per le scuole, multimedia, giochi, configurazione dei servizi,…). Saranno presenti postazioni liberamente utilizzabili, sarà inoltre possibile portare il proprio pc per essere aiutati dai membri del Lug nell’installazione di Linux o nella risoluzione di problemi ad esso relativi.

La giornata è gratuita e aperta a tutti.

La pagina ufficiale, con il programma aggiornato, si trova qui: http://linuxday.lugbs.linux.it
Per richiedere informazioni è possibile scrivere all’indirizzo: linuxday@lugbs.linux.it
L’evento Facebook si trova qui: https://www.facebook.com/events/416170558444627/

Ti piace questo articolo? Condividilo:

Commenti (0)

Tags:

Ubuntu 10.04 Lucid Lynx è fra noi!

Pubblicato il 30 aprile 2010 da Vincenzo

Ubuntu 10.04 LTSE’ arrivato! Con la puntualità che contraddistingue Canonical, azienda ideatrice di Ubuntu, è uscita ufficialmente oggi la nuova versione del famoso sistema operativo derivato da Debian. Con essa anche tutte le varie versioni derivate supportate (Kubuntu ed Edubuntu) ed ufficialmente riconosciute (Xubuntu, Mythbuntu ed Ubuntu Studio). Il nuovo nato è in versione Long Time Support e godrà quindi di supporto tecnico di 3 anni per l’edizione desktop e di 5 anni per quella server a partire da oggi ed è distribuito in varie lingue tra cui l’italiano sia nella variante a 32 bit che in quella a 64. Viene quindi soppiantata la gloriosa versione 8.04 uscita nell’aprile del 2008 che in ambito server ha trovato una sua collocazione accanto a distribuzioni più blasonate quali Centos e Suse.

Per le nuove caratteristiche e per sapere come scaricarlo guardate qui

Ti piace questo articolo? Condividilo:

Commenti (0)

Tags: , , ,

Prevenire la perdita di file e cartelle

Pubblicato il 01 aprile 2010 da Vincenzo

Mi trovo frequentemente ad avere a che fare con perdite più o meno significative di dati sui computer degli utenti. Volevo quindi riassumente in un piccolo vademecum alcuni consigli per limitare al massimo quella che in alcuni casi è una vera e propria sciagura. Per evitare di dover ricorrere a costosi recuperi dati che spesso non vengono portati a termine vi espongo questa serie di suggerimenti:

  1. Suddividere il disco fisso in almeno 2 partizioni
    Questo consente di separare il sistema operativo con i suoi programmi da quelli che sono i dati veri e propri. Il fine è quello di semplificare i backup dei dati ed i salvataggi dello stato del sistema. Esistono infatti programmi come Acronis TrueImage o Norton Ghost che consentono di copiare il contenuto di una partizione sottoforma di file.
  2. Usare sempre un antivirus aggiornato
    Come dico sempre avere l’antivirus con le firme non aggiornate o NON averlo è esattamente la stessa cosa. Più di una volta mi è capitato di aver a che fare con perdite di dati a causa di virus o trojan che andavano a sovrascrivere i primi settori del disco fisso
  3. Fare gli aggiornamenti del sistema operativo
    Qui non c’è bisogno di alcun commento….
  4. Salvare sempre i dati importanti su un server o su un dispositivo esterno creando dei collegamenti ad esempio sul desktop e tenere sul proprio pc solo ciò che può essere perso senza grossi traumi. In alternativa installare un programma che si occupi del salvataggio schedulato dei dati importanti in autonomia. Questo perchè NESSUNO e ribadisco NESSUNO si ricorda mai di lanciare un backup periodico. E quando ci si ricorda è già troppo tardi.
  5. Nelle aziende fare un piano per il salvataggio dei dati. Cosa molto utile che deve prevedere alcune attività importantissime quali le verifiche periodiche di ripristino o test sull’affidabilità dei supporti.

Se nonostante tutto un giorno dovessi accorgermi che non trovo più i miei dati è opportuno evitare di lavorare sulla partizione che conteneva i dati persi soprattuto se la partizione in questione è la stessa che contiene il sistema operativo (ad es. se la cartella era sul desktop). Per lavorare si intende non solo installare programmi ma proprio usare il computer in generale in quanto il sistema operativo continua a scrivere su disco una miriade di file temporanei. E’ quindi altamente consigliabile spegnere il pc e rivolgersi ad un esperto.

E’ importante sapere che normalmente tutto ciò che viene cancellato volontariamente o meno è di fatto ancora presente sul disco a meno che non venga sovrascritto. Tipicamente infatti alla cancellazione di uno o più file questi vengono spostati in una cartella Cestino. Quando poi anche questo viene svuotato vengono eliminati i riferimenti ai file ma il loro contenuto rimane sul disco e viene marcato come disponibile. Nel momento in cui nuovi file devono essere scritti sul disco da parte del sistema operativo o da parte dell’utente vengono riutilizzati alcuni blocchi in precedenza allocati dai vecchi file e da qui la loro impossibilità di recuperarli.
Questi suggerimenti possono di certo aiutare a limitare i danni ma la domanda è: “A cosa si va incontro nel caso in cui sia necessario rivolgersi ad una ditta specializzata in recupero dati?”
Beh diciamo che esistono varie soluzioni più o meno veloci e più o meno precise ma per dare un’idea dei costi si parte dai 90 euro per la sola analisi del danno. In seguito all’analisi viene fatta una stima dei file recuperabili e di conseguenza un preventivo di spesa. Dalla mia esperienza posso affermare che per un recupero dei dati affidabile si parte da un minimo di 200 euro ad un massimo di 10.000 anche se la media è attorno ai 1.500. Prezzi decisamente eccessivi per dati di un computer casalingo ma in alcuni casi abbordabili per quelle aziende che dovessero aver perso mesi e mesi di dati contabili.

Per cui okkio!

Ti piace questo articolo? Condividilo:

Commenti (1)

Tags: , ,

Corso base su Ubuntu

Pubblicato il 13 gennaio 2010 da Vincenzo

Ubuntu Logo
In collaborazione con la Commissione Giovani di Montichiari abbiamo organizzato un corso base sul sistema operativo linux Ubuntu. Questo si svolgerà in 6 lezioni da 1 ora e mezza l’una a partire dal giorno 28/01/2010 ed avrà un costo di € 50 per i giovani monteclarensi dai 18 ai 35 anni e di € 55 per tutti gli altri. La cadenza sarà  settimanale ogni giovedì dalle 20.45 presso la sede della Commissione Giovani sotto la Sala Consigliare del Comune in Piazza Municipio, 1 a Montichiari. Per poter partecipare è necessario avere una conoscenza elementare di Windows ed essere dotati di un pc portatile con il quale si sperimenterà l’uso del sistema operativo. Per informazioni ed iscrizioni (fino ad esaurimento posti) chiamare dopo le 18 il numero 334972056. Saranno ritenute valide solo le iscrizioni pervenute telefonicamente.

Vi aspettiamo!
Link : La Commissione Giovani di Montichiari su Facebook

Ti piace questo articolo? Condividilo:

Commenti (0)





RELATED SITES

adsl